I 7 migliori consigli per le Imprese su MePA

Il MePA è una grande opportunità per le Imprese che vogliono crescere nel mercato pubblico, oggi sempre più affidabile. E' possibile superare le difficoltà iniziali velocemente e sfruttare al 100% il più grande mercato telematico di acquisto per Enti Pubblici in Europa, con un transato di circa 4 miliardi di € nel 2018.


Le Imprese nella gran parte dei casi vengono a conoscenza del MePA per un Ente Pubblico che vorrebbe concludere con loro un affidamento diretto, ma che è oggi obbligato per legge a rivolgersi esclusivamente ai fornitori iscritti e abilitati al MePA.


Con questo approccio, è chiaro che il MePA è percepito dalle Imprese come un ostacolo, una ulteriore burocrazia, un qualcosa che se non esistesse sarebbe meglio, ma che, "purtroppo", è obbligatorio.


Solo apprezzandone le potenzialità, le imprese possono rendersi conto che il MePA apre scenari e opportunità sorprendenti per chi vuole crescere nel mercato pubblico, oggi molto più affidabile degli anni scorsi.

Infatti, anche grazie all’introduzione della fatturazione elettronica, obbligatoria per tutte le Pubbliche Amministrazioni già dal 31 marzo 2015, il numero delle Pubbliche Amministrazioni che paga i fornitori con tempi medi più lunghi di quelli obbligatori della normativa vigente (30 o 60 giorni dalla fattura) si è sensibilmente ridotto.


Ciò che frena le Imprese nella esplorazione delle potenzialità del MePA sono la scarsa chiarezza del portale e la necessità di possedere le competenze informatiche e giuridiche richieste per la corretta abilitazione al portale Consip e la efficace partecipazione alle gare pubblicate dai singoli Enti.

Nonostante queste criticità siano superabili in maniera veloce ed economica rivolgendosi ad un professionista MePA, e che il fatturato delle imprese su MePA nel 2018 è arrivato a circa 4 miliardi di €, ancora oggi solo il 3% delle Imprese italiane è abilitata al MePA, diventando un'enorme opportunità per le imprese che ottengono oggi l'abilitazione e riescono a sfruttarla.


I 7 consigli per le imprese che intendono partecipare con successo al mercato pubblico:



1) Assicurati di ottenere l'abilitazione a tutti i Bandi e Categorie MePA di Interesse, poiché sarà possibile partecipare ad appalti degli Enti Pubblici riguardanti esclusivamente le tipologie di beni e servizi descritti nei capitolati tecnici allegati a ciascuna Categoria MePA.


2) Continua a seguire il MePA dopo la conclusione del primo contratto. Se vi siete abilitati al MePA perché sollecitati da una PA per la conclusione di un contratto, il peccato più grande è non sfruttare le potenzialità dell'abilitazione già ottenuta.


3) Aggiorna ed estendi il Catalogo MePA. Gli articoli di Catalogo MePA sono la principale visibilità dell'Impresa. Ma attenzione: sono vincolanti qualora siano oggetto di Ordine Diretto da parte di una PA,


4) Studia le principali regole del Codice degli Appalti e delle linee guida ANAC, poiché sarà utile sia per non commettere errori che potrebbero compromettere la legittimità di una contratto, sia per conoscere i metodi di selezione che gli Enti Pubblici sono obbligati a perseguire, potendo attuare la strategia migliore per essere scelti.


5) Comprendi le regole tecniche del MePA e del portale Consip, perché potrebbe diventare difficile essere trovati dagli Enti Pubblci anche solo per questioni di natura informatica.


6) Ricerca nel portale le gare MePA di possibile interesse, poiché Consip non invia alcuna e-mail quando si viene invitati a partecipare ad una RdO.


7) Studia il mercato, perché nel MePA tutto è pubblico e condiviso, e ogni informazione può essere utile per elaborare la migliore strategia di vendita. Studiate i cataloghi dei diretti concorrenti e verificate le offerte economiche degli altri partecipanti ad una stessa gara tramite la seduta pubblica.